Javascript must be enabled to continue!
Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:



              
Programma SEE

Il programma di cooperazione transnazionale Europa Sud-Orientale fa parte del nuovo obiettivo 3 Cooperazione Territoriale Europea per il periodo di programmazione 2007 – 2013. ll programma di cooperazione transnazionale SEE discende dalla divisione del precedente Interreg III B Cadses in due spazi di cooperazione (Europa Centrale ed Europa Sud Orientale). Lo spazio Sud-Est è principalmente orientato sui Paesi dell'area balcanico - danubiana ed apre ampi spazi di cooperazione tra le regioni adriatiche italiane in un'area estremamente sensibile dell’Europa, cuore delle nuove politiche europee di preadesione.

Obiettivo generale del programma è lo sviluppo di partnerships transnazionali su materie di importanza strategica per rafforzare processi di integrazione territoriale, economica e sociale e contribuire alla coesione, competitività e alla stabilità dell'area,  promuovendo l’accessibilità e lo sviluppo di reti innovative, azioni di cooperazione volte a favorire la promozione integrata delle risorse naturali, ambientali e del patrimonio culturale e lo sviluppo urbano policentrico.

In linea con gli obiettivi stabiliti a Lisbona e Goteborg, la cooperazione transnazionale agisce perseguendo un numero limitato di finalità prioritarie (aree): Innovazione, Ambiente, Accessibilità e Sviluppo urbano sostenibile.

Il programma Europa Sud-Orientale affronta, oltre alle aree di intervento appena citate, una sfida ulteriore coinvolgendo nell’area eligibile, oltre a paesi membri, paesi in fase di pre-adesione e paesi che stanno negoziando l’adesione alla UE.

Il programma rende accessibile il fondo FESR per un totale di 207 milioni di euro, e comprende  un'area di cooperazione costituita, oltre che dai paesi membri Austria, Bulgaria, Grecia, Ungheria, Italia (regioni adriatiche con l’aggiunta di Lombardia, Province di Trento e Bolzano, Umbria e Basilicata), Romania, Slovenia, Slovacchia, anche i Paesi IPA potenziali candidati (Bosnia Erzegovina, Serbia, Montenegro, Albania), i paesi candidati all’adesione (Croazia, ed ex Repubblica di Macedonia) ed i paesi terzi beneficiari di ENPI (Moldova e Ucraina). Il Programma è finanziato per l’85% da fondi comunitari (FESR) e, per quanto riguarda le regioni italiane, il restante 15% sarà coperto da fondi nazionali.



The TRACE project is being co-funded under Priority Axis 2 - Protection and Improvement of the Environment of the South East Europe Programme, achieving the corresponding objectives through the Area of Intervention (AoI) 2.4 - Promote energy and resources efficiency.

southeast-europe european-union

Countries